Cos'è l'infrastruttura iperconvergente?

L'infrastruttura iperconvergente (HCI) combina tutte le risorse tipiche di un datacenter, utilizzando software intelligente per creare building block flessibili che sostituiscono l'infrastruttura legacy costituita da server, reti di storage e storage array separati. I vantaggi includono un TCO inferiore, maggiori prestazioni e maggiore produttività all'interno dei team IT.

La nascita dell'infrastruttura iperconvergente

Negli anni '90, con l'esplosione del web, è stata introdotta l'infrastruttura con server-SAN e reti di storage: i suoi moduli indipendenti potevano essere aggiornati o modificati senza che questo toccasse gli altri layer. Questa infrastruttura ha rivoluzionato i dipartimenti IT ed è utilizzata ancora adesso.

Ma oggi, nell'era del cloud ibrido, l'infrastruttura a 3 livelli non è più in grado di soddisfare le esigenze dell'IT. È complessa, ingombrante, non offre una base solida per il DevOps e non è più in grado di scalare come un tempo.

Oggi l'HCI è l'infrastruttura preferita dalle aziende che vogliono restare competitive e assicurarsi che i propri datacenter siano pronti per il cloud, ma non tutte le soluzioni HCI sono uguali. Ecco i fattori da tenere in considerazione per scegliere la soluzione migliore.

Come funziona l'infrastruttura iperconvergente?

L'infrastruttura iperconvergente (HCI) semplifica le operazioni dei datacenter

L'HCI fa convergere l'intero stack del datacenter, inclusi elaborazione, storage, storage networking e virtualizzazione. La complessa e costosa infrastruttura legacy viene sostituita da una piattaforma in esecuzione su server pronti all'uso e costruiti secondo gli standard di settore, che consentono alle aziende di iniziare in piccolo e scalare un nodo alla volta. Il software in esecuzione su ciascun nodo distribuisce tutte le funzioni operative nel cluster per ottenere resilienza e prestazioni superiori.

I componenti dell'infrastruttura iperconvergente

L'HCI è composta da due componenti principali: il distributed plane e il management plane.

Il distributed plane si estende su un cluster di nodi e fornisce servizi di storage, virtualizzazione e networking per le applicazioni guest, che si tratti di VM o app basate sui container.

Il management plane, o pannello di controllo, ti consente di amministrare facilmente le risorse HCI da un unico luogo e in un unico colpo d'occhio, eliminando la necessità di avere a disposizione soluzioni gestionali separate per server, reti di storage, storage e virtualizzazione.

   
Quasi tutte le moderne soluzioni di infrastruttura iperconvergente sono definite al 100% dal software e sono del tutto indipendenti da qualunque hardware proprietario. Ogni nodo HCI in un cluster esegue un hypervisor (Nutanix AHV, VMware ESXi o Microsoft Hyper-V). Le funzionalità di controllo HCI vengono eseguite come una macchina virtuale separata su ciascun nodo, formando un tessuto completamente distribuito in grado di scalare le risorse con l'aggiunta di nuovi nodi.

Scopri i fondamenti dell'infrastruttura iperconvergente e i suggerimenti degli esperti per creare un datacenter aziendale veloce, efficiente e altamente scalabile.

La guida definitiva all'infrastruttura iperconvergente (HCI)

I vantaggi dell'infrastruttura iperconvergente

I vantaggi del passaggio da una complessa infrastruttura legacy alla semplicità dell'iperconvergenza sono molti. Tra i motivi principali che spingono le organizzazioni a cambiare ci sono costi inferiori, prestazioni ottimizzate, minore footprint del datacenter, maggiore efficienza e produttività nei team IT e ROI dell'infrastruttura massimizzato .

Infrastruttura chiavi in mano

Risorse integrate di server, storage, networking e virtualizzazione con funzionalità di gestione dei sistemi end-to-end e di gestione delle operazioni.

Deployment rapido

Esegui il deployment dell'infrastruttura in pochi minuti, in modo che i team IT possano concentrarsi maggiormente sulle applicazioni e sui servizi fondamentali per il business.

Basato al 100% sul software

Supporta un'ampia varietà di piattaforme hardware diverse, incluse tre delle quattro piattaforme server più popolari al mondo.

Piattaforma di prim'ordine

Ogni server iperconvergente (nodo) include hardware x86 con processore Intel, SSD basati su flash e HDD tradizionali, insieme al software Nutanix.

Prestazioni e resilienza superiori

Il software iperconvergente Nutanix in esecuzione su ciascun nodo distribuisce tutte le funzioni operative attraverso il cluster.

Flessibilità senza precedenti

Un singolo cluster può avere nodi illimitati, con tipi di nodi che presentano diverse quantità di risorse di storage, CPU e memoria, in modo da poter eseguire più carichi di lavoro con la massima efficienza.

Il rapporto tra infrastruttura iperconvergente e cloud

Oggi i team IT aziendali stanno cercando il modo per realizzare servizi IT on-premise che abbiano la velocità e l'efficienza operativa dei servizi di cloud pubblico quali Amazon Web Services (AWS), Microsoft Azure e Google Cloud. Una piattaforma di cloud aziendale completa colma il divario tra infrastruttura tradizionale e servizi di cloud pubblico – e l'iperconvergenza è il nucleo di un cloud aziendale o ibrido. La semplicità e la flessibilità dell'infrastruttura iperconvergente stanno anche spingendo molte aziende a riportare i carichi di lavoro on-premise dal cloud pubblico.

Infrastruttura iperconvergente e cloud
Principali vendor di infrastruttura iperconvergente

Chi sono i principali vendor di iperconvergenza

Scarica il Gartner Magic Quadrant per l'infrastruttura iperconvergente di novembre 2018

Scopri perché più di 13.000 tra i datacenter più all'avanguardia del mondo si affidano all'infrastruttura iperconvergente Nutanix

SAIC utilizza l'infrastruttura iperconvergente

"Se dovessimo usare solo due parole per descrivere i vantaggi che Nutanix ci ha offerto, sarebbero ‘senza problemi’. In passato l'ambiente virtuale funzionava manualmente, e normalmente ci volevano due giorni per distribuirlo. Adesso basta appena un'ora o due per completare lo stesso carico di lavoro”.

JetBlue utilizza l'infrastruttura iperconvergente

“La scalabilità incrementale è un grande vantaggio. Non dobbiamo acquistare in anticipo un grosso array a costi elevati, per poi iniziare a riempirlo lentamente nel corso del tempo. Se ci serve più spazio, con Nutanix possiamo aggiungerla gradualmente quando serve. Nutanix ci garantisce più controllo e visibilità sui costi dell'IT".

Risorse correlate

Creare un business case per l'HCI

Test drive dell'infrastruttura iperconvergente

Una risposta alle 20 domande più comuni sull'HCI

La Gorilla Guide ai principi base dell'infrastruttura iperconvergente

Letture veloci sull'HCI

Per iniziare con l'infrastruttura iperconvergente (HCI)

Iniziamo!

Programma una demo personalizzata con un consulente e scopri come il Nutanix Enterprise Cloud può trasformare la tua azienda.