Blog

Nutanix introduce la mobilità delle applicazioni dai cloud pubblici ai private cloud

By Marc Trouard-Riolle

Quando Xtract per le VM è stato lanciato solo sette mesi fa, ha fornito ai clienti Nutanix un metodo semplice e granulare per eseguire l'onboarding dei carichi di lavoro esistenti verso Nutanix Enterprise Cloud on-premise. La facilità e la velocità con cui vengono completate le migrazioni riduce il tempo necessario per l'onboarding dei carichi di lavoro, garantendo ai clienti un time-to-value rapido. Il risultato è stato un elevato tasso di adozione da parte dei clienti, e Xtract è stato utilizzato da centinaia di organizzazioni per la migrazione di oltre 12000 VM basate su una varietà di sistemi operativi Microsoft Windows e Linux.

Oggi siamo orgogliosi di annunciare la nuova fase nella storia della mobilità delle applicazioni con Xtract, presto disponibile in una nuova versione, che permetterà di migrare le VM dal cloud pubblico.

Che tipo di migrazioni delle VM verranno annunciate?

Con la prossima versione di Xtract, Nutanix aggiunge Amazon Web Services (AWS) come sorgente per le migrazioni di VM dal cloud pubblico a Nutanix Enterprise Cloud on-premise.

Perché introdurre le migrazioni delle VM da AWS?

Possedere o noleggiare è un dilemma per tutte le organizzazioni – e anche quando sembra più facile ed economico noleggiare l'infrastruttura, una strategia che metta al primo posto il cloud pubblico può rivelarsi dispendiosa in termini di tempo e costosa quando le priorità aziendali cambiano e c'è bisogno di migrare le VM altrove, verso un altro cloud pubblico o su infrastrutture on-premise.

Ci sono numerosi esempi di aziende che hanno scelto di migrare da implementazioni di cloud pubblico, tra cui per esempio Facebook e Dropbox; tuttavia i problemi posti dalle migrazioni sono analoghi, indipendentemente dalle dimensioni dell'organizzazione interessata. I recenti problemi di latenza e i disservizi del cloud pubblico non fanno che aumentare i timori delle organizzazioni riguardo alla sicurezza e alla conformità.

Nutanix crede nella libertà di gestire la complessità del cloud ibrido con facilità, senza lock-in o costi crescenti per le aziende.

Come vengono gestite le migrazioni?

Xtract per le VM è stato progettato per aggiungere in modo semplice la funzione di migrazione da AWS come nuova sorgente per la migrazione di VM, in aggiunta a VMware ESXi utilizzato per le migrazioni on-premise ad AHV. Aver progettato Xtract in questo modo significa che i processi di migrazione rimangono gli stessi di prima.

Aggiungere una sorgente di connessione AWS è molto semplice e richiede solo un nome appropriato, l'ID della tua chiave di accesso AWS, e la chiave di accesso segreta AWS.

Una volta connesso al tuo account AWS, potrai vedere il numero di regioni disponibili e di VM in esse contenute.

Il processo per la creazione di un piano di migrazione è ora lo stesso e richiede gli stessi passaggi di altri piani di migrazione on-premise, compresa la selezione delle VM.

La mappatura della rete dall'origine alla destinazione avviene con le stesse modalità delle migrazioni on-premise, quindi in pochi click il piano di migrazione è completo e può essere eseguito.

Una volta eseguito un piano di migrazione, comincia il seeding iniziale dei dati, che richiede diverso tempo a seconda del volume dei dati e della velocità di connessione. Questo processo non influisce sulla VM di origine, che rimane attiva e in esecuzione.

Una volta che tutte le VM migrate sono state sincronizzate, rimangono sincronizzate con aggiornamenti delta periodici fino a quando non si sceglie di eseguire il cutover alla nuova VM di destinazione. Il controllo del processo di cutover è una caratteristica chiave di Xtract, che consente alle aziende di scegliere il momento più appropriato per eseguirlo e aiuta a ridurre al minimo qualsiasi disservizio delle VM.

I test di Nutanix hanno dimostrato che le istanze t2.micro impiegano appena venti minuti per essere completate, con cutover di un solo minuto.

Posso migrare tutti i carichi di lavoro?

Uno degli aspetti più complicati delle migrazioni su cloud pubblico sono le dipendenze che si formano con i servizi cloud nativi. In questa release iniziale sono supportate le istanze EC2 standalone con volumi EBS collegati.

Quando posso iniziare a migrare le VM di AWS a Nutanix Enterprise Cloud?

Nutanix sta annunciando la nuova funzionalità di migrazione delle VM dal cloud pubblico proprio mentre il team di prodotto di Xtract sta preparando una versione ad accesso anticipato e stiamo cercando un piccolo numero di clienti disposti a partecipare. Se hai delle VM sul cloud pubblico AWS e sei disponibile per partecipare a una chiamata esplorativa iniziale di 30-60 minuti per discutere le tue esigenze, invia un'e-mail a xtractfromaws@nutanix.com.

Scopri di più su Nutanix Xtract all'indirizzo www.nutanix.com/xtract e unisciti alla conversazione con la community.

Disclaimer: Questo blog potrebbe contenere collegamenti a siti web esterni che non fanno parte di Nutanix.com. Nutanix non controlla questi siti e declina ogni responsabilità sui contenuti o l'accuratezza di qualsiasi sito esterno. La nostra decisione di collegarci a un sito esterno non deve essere considerata un'approvazione di alcun contenuto su tale sito.

Disclaimer sulle previsioni: Questo blog include dichiarazioni sul futuro, incluse – a titolo esemplificativo ma non esaustivo – dichiarazioni riguardanti i nostri piani e le nostre aspettative relative a caratteristiche e tecnologie in fase di sviluppo o di elaborazione e le loro funzionalità, e i nostri piani di introduzione di funzionalità nelle versioni future. Queste affermazioni sul futuro non rappresentano fatti storici, ma si basano sulle nostre attuali aspettative, stime, opinioni e convinzioni. L'accuratezza di tali dichiarazioni sul futuro dipende da eventi futuri e comporta rischi, incertezze e altri fattori al di fuori del nostro controllo che potrebbero rendere imprecise queste previsioni e far sì che i risultati o le prestazioni effettive siano sostanzialmente e negativamente diverse da quelle previste o implicate da tali affermazioni, tra cui: incapacità di sviluppare nuove funzionalità o tecnologie di prodotto in modo tempestivo o economico o difficoltà impreviste e ritardi nello sviluppo; ritardi o mancanza di accettazione da parte dei clienti o del mercato delle nuove funzionalità o tecnologie del prodotto; altri rischi, dettagliati nel nostro modulo 10-Q per il trimestre fiscale terminato il 31 gennaio 2018, depositato presso la Securities and Exchange Commission. Queste dichiarazioni sul futuro fanno riferimento alla data di questa presentazione e, salvo quanto richiesto dalla legge, non ci assumiamo alcun obbligo di aggiornare le dichiarazioni sul futuro per riflettere i risultati effettivi o eventi o circostanze successivi.

© 2018 Nutanix, Inc. Tutti i diritti riservati. Nutanix e il logo di Nutanix sono marchi registrati o marchi commerciali di proprietà di Nutanix, Inc. negli Stati Uniti e in altri paesi. Tutti gli altri nomi di marchi qui menzionati sono solo a scopo identificativo e potrebbero essere marchi commerciali di proprietà dei rispettivi titolari.

tco

Calculate Your Savings

See what happens when you simplify data center operations, reduce your footprint, avoid costs tied to provisioning storage—all while improving service delivery.

test-drive

Try HCI Today!

Try the industry-leading hyperconverged infrastructure in this 2-hour, hands-on demo.

virtual

Try our Virtual Bootcamp

Check out the HCI technology that powers the world’s most advanced data centers by joining a free one-hour Virtual Technology Bootcamp.